Mario Cresci, dalla serie “Cave”, Traces, Matera, 2002

1.300,00

3 disponibili

Categoria:

Descrizione

Fin dagli anni Sessanta Mario Cresci è autore di opere eclettiche caratterizzate da una libertà di ricerca che attraversa il disegno, la fotografia, l’esperienza video, le installazioni. Tra i primi in Italia della sua generazione, applica la cultura del progetto e la coniuga a una sperimentazione sui linguaggi visivi, attribuendo alla funzione del mezzo fotografico una valenza opposta a quella di conferma di veridicità del reale. E’ del 1979 Misurazioni, il libro che conclude il progetto sperimentale del laboratorio-scuola di formazione artistica tra arte, multimedia e design, ideato per la Regione Basilicata. Questa esperienza lo avvicina sempre più all’insegnamento che, dalla fine degli anni Settanta in poi, diviene parte integrante del suo lavoro dʼautore.

Varie sono le tematiche e le sperimentazioni sviluppate nelle sue opere nel corso degli anni: dagli slittamenti di senso alle variazioni, dalle analogie al rapporto con il paesaggio e i luoghi dell’arte. Le opere site specific appartengono alle ricerche degli ultimi anni, come l’edizione limitata proposta da Mario Cresci: “Traces, Matera” del 2002, in tiratura di 25 copie firmate e numerate dall’autore.

 

Informazioni aggiuntive

Anno

Dimensioni

Tecnica

Stampa su carta fine art tipo baryta

Caratteristiche

Edizione limitata di 25 copie, firmata e numerata sul fronte, venduta senza cornice

Ti potrebbe interessare…

Cerca nel negozio